SUPERBONUS 110%

L’attuale Decreto Rilancio consente interventi di efficientemente energetico ed adeguamento sismico degli edifici. È quindi possibile detrarre l’intero importo delle spese sostenute per i lavori oltre ad un 10% aggiuntivo destinato a coprire i costi finanziari dell’operazione. Questa agevolazione fiscale consente di detrarre l’importo delle spese sostenute dall’imposta lorda dovuta al fisco da ciascun avente diritto al bonus. Il credito d’imposta prodotto può anche essere, in alternativa, ceduto ad altri soggetti o recuperato immediatamente attraverso lo sconto in fattura. In altre parole, fino al raggiungimento dell’importo del credito spettante, l’impresa esecutrice esegue lavori a costo zero per il committente.

Gli interventi che possono beneficiare delle agevolazioni fiscali del Superbonus si dividono in due macrocategorie:

  • Ecobonus – interventi di efficientamento energetico.
  • Sismabonus – interventi di riduzione del rischio sismico.

Con il Sismabonus sono agevolabili gli interventi antisismici di cui all’art. 16 del D.L. n° 63/2013 – commi da 1-bis a 1-septies, compresi interventi di demolizione e ricostruzione.
Per l’Ecobonus il Decreto Rilancio stabilisce quali sono gli interventi agevolabili individuando quelli trainanti che vanno eseguiti prioritariamente e quelli trainati che sono agevolabili solo se eseguiti insieme ad un intervento trainante.

Gli interventi trainanti sono i seguenti:

  • isolamento termico delle superfici opache dell’involucro dell’edificio purché effettuato su almeno il 25% della superficie lorda dello stesso;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati di climatizzazione o per la fornitura di acqua calda sanitaria;
  • interventi antisismici.

Gli interventi trainati, agevolabili solo se eseguiti contemporaneamente agli interventi trainanti, sono:

  • interventi di efficientamento energetico già previsti nelle precedenti versioni dell’ecobonus;
  • installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici;
  • installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica;
  • installazione di sistemi di accumulo integrati negli impianti fotovoltaici agevolati.

Condizione necessaria per l’ottenimento del Superbonus 110% per gli interventi di efficientamento energetico è che i lavori eseguiti (sia trainanti che trainati) consentano il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio di almeno due classi. Qualora l’edificio dovesse essere classificato già, allo stato precedente i
lavori, con una classe energetica alta e quindi non dovesse essere possibile ottenere un miglioramento di due classi, per ottenere i benefici fiscali sarà sufficiente raggiungere la classe energetica massima possibile.

Altra condizione necessaria per poter accedere alle agevolazioni del Superbonus è che l’edificio sia regolare dal punto di vista urbanistico.

Per gli interventi trainanti di isolamento termico, è consentito detrarre complessivamente fino a:

  • 50.000 Euro per edifici unifamiliari o per unità immobiliari funzionalmente indipendenti situate al’interno di edifici plurifamiliari;
  • 40.000 Euro a unità immobiliare per edifici composti da 2 a 8 unità immobiliari;
  • 30.000 Euro a unità immobiliare per edifici composti da più di 8 unità immobiliari;

Per interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianto di riscaldamento centralizzato si può detrarre complessivamente fino a:

  • 30.000 Euro per edifici unifamiliari o per unità immobiliari funzionalmente indipendenti situate all’interno di edifici plurifamiliari;
  • 20.000 Euro a unità immobiliare per edifici fino a 8 unità immobiliari;
  • 15.000 Euro a unità immobiliare per edifici composti da più di 8 unità immobiliari.

Per gli interventi di rinforzo strutturale la detrazione è calcolata su un ammontare massimo di spesa pari a 96.000 Euro per unità immobiliare.

  • 60.000 Euro per ciascun immobile per la sostituzione finestre e strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione di calore;
  • 60.000 Euro per ciascun immobile per l’istallazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria per usi domestici;
  • 30.000 Euro per ciascun immobile per la sostituzione integrale o parziale di impianti di climatizzazione invernale all’interno di edifici in condominio privi di impianto termico centralizzato;
  • 3.000 Euro per ciascun immobile per l’istallazione di infrastrutture di carica autoveicoli;
  • 48.000 Euro per ciascuna unità immobiliare e comunque nel limite di spesa di 2.400 Euro per kW di potenza nominale per l’istallazione di impianti solari fotovoltaici;
  • 1.000 Euro per ogni kWh per installazione di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.

Per usufruire del Superbonus per gli interventi di efficientamento energetico è necessario che un tecnico abilitato rediga l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) nella forma di dichiarazione asseverata relativo all’edificio nel suo stato attuale. Successivamente deve essere redatto, sempre a cura di tecnico abilitato, il
progetto degli interventi di efficientamento energetico necessari per il raggiungimento del miglioramento delle prestazioni energetiche previsto dal Superbonus.

Il tecnico progettista deve asseverare la rispondenza dell’intervento ai requisiti tecnici richiesti e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

Ultimato l’intervento bisogna redigere un nuovo attestato di prestazione energetica che dimostri l’avvenuto raggiungimento del miglioramento energetico previsto dal Superbonus. La documentazione deve poi essere inviata all’ENEA.

Per usufruire del Superbonus nel caso di interventi antisismici è necessario redigere, a cura di professionista abilitato, un progetto per la definizione degli interventi di miglioramento antisismico. Una volta definito l’intervento il professionista incaricato della progettazione deve asseverare la rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti dalla norma e attestare la congruità delle spese sostenute.

MA.BA. HOME Sas propone

Una soluzione chiavi in mano per l’attuazione degli interventi previsti dal Superbonus 110 e, con l’applicazione dello sconto in fattura, laddove il costo rientri nei limiti agevolabili, totalmente gratuita per il committente.

Qualità dei lavori eseguiti garantita da apposita garanzia rilasciata da primaria compagnia assicurativa con copertura decennale per eventuali difetti di realizzazione dell’intervento.

Una volta stipulato il contratto preliminare con la committenza sarà nostra cura con l’intervento di tecnici abilitati a norma di legge:

  • verificare la fattibilità dell’intervento di efficientamento richiesto dal committente;
  • validare della classe energetica ante intervento con la redazione dell’APE;
  • individuare degli interventi ammissibili (sia trainanti che trainati);
  • individuare gli importi ammissibili sia per costo delle opere che per i crediti d’imposta maturabili;
  • redigere il progetto preliminare corredato da computo metrico/quadro economico finanziario con preparazione della documentazione per eventuali enti interessati;
  • quantificazione preliminare di massima della eventuale quota dei lavori non detraibile;
  • redazione e vidimazione del computo metrico/quadro economico –finanziario per la realizzazione dell’intervento;
  • redazione del progetto definitivo ed acquisizione del titolo edilizio abilitativo e preparazione della documentazione tecnica per esecuzione dei lavori;
  • predisposizione area di cantiere;
  • esecuzione delle opere e degli impianti previsti in progetto;
  • direzione lavori e costi per la sicurezza;
  • collaudo;
  • pratiche autorizzative per l’ottenimento della connessione ENEL o l’accesso a qualsiasi altro incentivo statale;
  • validazione di obiettivi di prestazioni energetiche con l’ENEA;
  • validazione dell’aumento di classi energetiche tramite APE post operam;
  • asseverazione da parte di tecnico abilitato che certifichi che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti e la corrispondente congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati;
  • visto di conformità sui presupposti che danno diritto alla detrazione fiscale.